Archivio per ottobre, 2009

ESCORT, TRANS(IT),BERLU, MARRAZZO. BASTA, NON SE NE PUO’ PIU’!

Posted in politica, riflessioni with tags , , , , , , , , , on 29/10/2009 by rosalbas

ODIO IL GOSSIP

Dovrei evitare di parlarne, lo so, ma…Posso urlare BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?

ODIO il GOSSIP e tutto ciò che funge da elemento DISTRATTORE rispetto a questioni MOOOLTO più importanti! Ciò che ciascuna persona fa in privato non mi interessa. L’importante , per me, è che una persona sia coerente e leale nei confronti di chi la circonda. Non è leale frequentare donne, uomini ecc se si ha una famiglia, per esempio, ma queste sono responsabilità personali che riguardano SOLO i diretti interessati e NESSUNO deve occuparsene, per di più in modo MORBOSO!

Ovviamente i politici facciano ciò che vogliono, basta che non vadano contro le leggi e contro la popolazione, che non chiedano favori sessuali per motivi politici, che non promettano posti o cariche pubbliche per ottenere prestazioni sessuali.

Personalmente non “andrei” mai con qualcuno per chiedere o per fare dei favori; è una questione di dignità e di amor proprio, ma capisco che ci sono persone che non hanno nessuno scrupolo in proposito e allora …fatti loro. Certamente è triste dover pagare ( e anche salato!) per fare sesso, ma è una mia opinione.
In questi episodi di scandali politici mi sorprende l’ipocrisia, sia dei politici ( QUASI TUTTI CORROTTI E CORRUTTORI) sia  della gente comune ( MOLTA DELLA QUALE FA LE STESSE COSE).

LA POLITICA, QUESTA SCONOSCIUTA


Oltre al Berlu e a Marrazzo

tanti sono i MINCHI@NS al Palazzo!

Scandalo qua, scandalo là

ma questo è il vero scandalo: LA POLITICA, DOVE STA?

Di tutte ‘ste storie sexi private

ormai ce ne sono a palate.

La politica è proprio terra terra

tra politici puttanieri ora è guerra.

Ognuno spia e controlla il suo avversario

se va con un trans o con un’altra Daddario

se paga con le mazzette i ricatti

se son tutte invenzioni o se son fatti.

BASTA, è ora di finirla co’ ‘sta farsa!

Elettori, iniziamo a fare terra riarsa

intorno a questi argomenti deleteri.

Occupiamoci di temi seri!

A COMINCIARE
DA QUANDO ANDREMO A VOTARE!

Uhmmm! Questo sì che è un problema serio!

CHI??????????

😦

Rosalba Sgroia

DA       OKNOTIZIE  riprendo questa domanda:


IO rispondo così:
Tra escort e trans(it) c’è un traffico che non ti dico e allora molti si soffermano a dirigerlo.

 

Intanto sull’autostrada della vita passano veloci i fatti importanti.

L’UAAR SCRIVE A BERLUSCONI:Signor Presidente, Le chiediamo di opporsi fortemente a qualsivoglia proposta di eleggere Tony Blair.

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, laicità, politica, religione e potere, uaar with tags , , , , , , , , , on 29/10/2009 by rosalbas

TONY BLAIR ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO  EUROPEO?

Mostra immagine a dimensione intera

Carta e penna, le associazioni laiche d’Europa hanno scritto ai loro Presidenti del Consiglio: non eleggete Tony Blair come Presidente del Consiglio europeo. È un intollerante religioso, uno che ritiene gli stili di vita non religiosi inferiori a quelli religiosi e che ha candidamente dichiarato che «senza Dio, l’uomo non sa né la direzione da prendere né è in grado di comprendere chi sia». Non eleggetelo e continuate a difendere la laicità in linea con la politica europea di non-discriminazione.
E così ha fatto anche la Uaar, che proprio oggi sta spedendo la sua lettera a Silvio Berlusconi. «Noi rappresentiamo quegli individui che cercano di vivere una vita buona e utile senza nessuna religione, – afferma Raffaele Carcano, segretario nazionale della Uaar – individui che oggi, in Italia, sono circa uno su sette. Siamo a favore della laicità, intesa come neutralità delle istituzioni ufficiali tra tutte le religioni e convinzioni, incluse le convinzioni non religiose». Per questo, insiste la Uaar, non vogliamo Tony Blair al Consiglio europeo.
L’Uaar fa parte della Federazione umanista europea, riconosciuta secondo il Trattato di Lisbona come partner di dialogo della Ue e protagonista in passato di numerosi e lunghi confronti con la Commissione ed il suo Presidente. Questa iniziativa coinvolge tutte le associazioni laiche d’Europa.

Comunicato stampa UAAR

——–
Il testo della lettera
——–

Presidente del Consiglio dei Ministri
Palazzo Chigi
Piazza Colonna 370
00187 Roma

Roma, 29 ottobre 2009

Onorevole Presidente del Consiglio,

CONTINUA A LEGGERE

NON FA FREDDO. NON PIU’.E LA MUSICA CONTINUA A SCORRERE

Posted in il mio profilo with tags , , , , , , , on 28/10/2009 by rosalbas
Sperlonga, Mare d'inverno. Foto di Rosalba Sgroia

Sperlonga, Mare d’inverno. Foto di Rosalba Sgroia

Ci sono state stagioni fredde, amare, desolate. Stagioni in cui non si era più, non ci si rinnovava, non si dava nulla.

Ci sono state stagioni aride e fredde, sconsolate. Stagioni in cui non c’era nessuna carezza, nessuna carezza si dava.

In questo tempo d’autunno, d’inverno, di primavera o d’estate c’è il tepore di un cuore che sa di esserci, al di là di ogni sconfitta, di ogni privazione, di ogni dolore, perché  ha dentro la consapevolezza che tutto dipende da sé…

E non fa freddo. NON PIU’.

E la musica continua a scorrere in questo mio mare di emozioni. Onde che vanno, che approdano a me. Abbandonatevi  con me , lasciatevi prendere dalla forza del mare…

Non fa freddo. Non più.


Profonde conoscenze

s’imprimono nei pensieri

che navigano

attraverso i sensi amplificati

dal buio dubitare.

Rotolano parole

per definire percorsi e intenzioni

ma la rete dell’insondabile

soffoca il fiato

e stringe i suoi lacci

attorno ai perché stanchi.

Ora il suono che strazia

e che incanta questo giorno

m’incontra e mi sorride

tenendomi le mani chiuse

aprendomi la voce

che s’alza e si dimena

accanto alle mie vesti.

Batte il mio petto

e si ritrova assorto

nella contemplazione.

Pace in briciole d’amore

si sparge attorno ai campi

e innesta steli di bellezza.

Dove corrono i miei passi?

Seguono quell’onda impermeabile

che m’avvolge nella notte

e non fa freddo, non più.

Amo e piango ridendo

le mie tundre sconfinate

ed i suoi canti al pascolo.

Rosalba Sgroia

Poesia che ha vinto il PRIMO PREMIO 🙂

Premio Nazionale di Poesia e Pittura Arx Volscorum 2007

 

MUSICA. L’ARTE PIU’ IMMEDIATA. EMOZIONI INTENSE. (Sakamoto)

Posted in musica, riflessioni, video e foto with tags , , , , , on 26/10/2009 by rosalbas

Oggi mi ha preso male! O bene 🙂 Non riesco a staccarmi dal mondo delle note, delle emozioni che solo la musica e…l’amore possono dare.

Musica, amore, dolore, passione, riflessioni, coinvolgimento estremo di tutto il corpo: della pelle, del cuore, dei pensieri.

Vorrei sollevare il mondo!

M’immergo , affondo, annego, risalgo, respiro.

In questo video potete ascoltare un brano live di R.Sakamoto.

Ed ora…continuate a sognare con me. 🙂

LOVE THEME- Musica da sogno (Morricone)

Posted in musica, poesia, video e foto with tags , , , , , , , on 26/10/2009 by rosalbas

EMOZIONI CHE NON SANNO STARE IN GABBIA. LA MUSICA HA LA CHIAVE. ED E’ LIBERTA’

Iseo- Lago d'Iseo

Rapimento di “parolenote”

Musica che mi rapisce…
che dona agli occhi il fiato.
Canto di sirene lontano.

E ritorno su queste sponde
a dimenare le mie vesti
come fosse vento d’uragano.

Rosalba Sgroia

Sbattezzo- INCONTRO CON ADELE ORIOLI- video

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, laicità, religione e potere, uaar, video e foto with tags , , , , , , , on 25/10/2009 by rosalbas

Il video dell’incontro UAAR di giovedì 22 ottobre è ora disponibile su YouTube. Si ricorda che l’incontro era con Adele Orioli, responsabile dello sportello UAAR S.O.S. Laicità, coautrice di Uscire dal gregge, sul tema Lo sbattezzo, da fenomeno di nicchia ai servizi dei TG. Il prossimo, che si svolgerà giovedì 29 ottobre alle ore 18, come sempre in via Ostiense 89 a Roma, sarà la presentazione del libro Buoni genitori. Storie di mamme e papà gay, scritto da Chiara Lalli, saggista, docente di Logica e filosofia della scienza all’Università La Sapienza di Roma. Uaar

Ecco il video n.1/8

25 OTTOBRE- GIORNATA DELLO SBATTEZZO UAAR

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, laicità, religione e potere, uaar with tags , , , , , , on 22/10/2009 by rosalbas

EXIT, SI PUO’!

Quella in basso è l’immagine della pagina su cui è pubblicato  un articolo, su Vanity Fair, a proposito della Giornata Nazionale dello Sbattezzo (25 ottobre 2009) , promossa dall’UAAR.
Anche all’estero c’è interesse per questo evento, anzi, direi che cresce notevolmente, rispetto all’attenzione dei media italiani.
Per  conoscere o approfondire il perché e lo scopo di questa iniziativa è utile consultare questa pagina e quest’altra pagina .

Io mi sono sbattezzata nel 2002   coerentemente con la mia filosofia di vita, perché NON voglio far parte di un’associazione religiosa che non mi appartiene e quindi IO NON VOGLIO APPARTENERE AD ESSA. Tanto più che non  ha mai chiesto il  mio parere..Ero troppo piccola per capire!!!
Non voglio che il mio nome sia sommato a quello di tante altre persone che, come me, si sono ritrovate ad essere cattoliche pur non essendolo e quindi non voglio essere CONTATA come cattolica. Non voglio usufruire dei loro “servizi”…funerale compreso!
Rosalba Sgroia
vanityfairq.jpg

ORA ALTERNATIVA, L’UAAR PENSA AL RICORSO

Posted in diritti civili, laicità, politica, religione e potere, scuola, uaar with tags , , , , , , on 20/10/2009 by rosalbas

Copio e incollo dal sito UAAR


Dopo l’articolo del 16 ottobre (Ora di religione, non c’è alternativa) l’edizione genovese di Repubblica è tornata a dedicare ieri la sua attenzione al problema. Un articolo di Donatella Alfonso dal titolo Ora di religione senza alternativa, gli atei pronti al ricorso ha dato ampiamente conto della reazione UAAR, tanto da meritarsi la prima pagina dell’inserto.

Image Hosted by ImageShack.us

Comunicato congiunto di Associazioni e Comitati della Scuola Per la Scuola della Repubblica e Genitori democratici

Posted in diritti civili, laicità, politica, religione e potere, scuola, uaar with tags , , , , , , , , , , on 19/10/2009 by rosalbas

Comunicato congiunto di Associazioni e Comitati della Scuola Per la Scuola della Repubblica e Genitori democratici

Il comunicato è stato sottoscritto anche dalla Consulta romana per lalaicità delle istituzioni,dall’Associazione “31 ottobre”, dal Comitato Insegnanti Evangelici Italiani, dal Comitato Torinese per la Laicità della Scuola, dal Movimento di Cooperazione Educativa, dalla Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni, da DEMOCRAZIA LAICA, dalla FNISM, dall’associazione Giuditta Tavani Arquati, dall’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti

COMUNICATO

Le difficoltà che in questo inizio d’anno scolastico ricadono pesantemente su coloro che non scelgono l’insegnamento della religione cattolica (IRC) inducono le nostre associazioni a intervenire pubblicamente a sostegno delle denunce di genitori, studenti, insegnanti.

A noi si rivolgono genitori democratici, studenti che credono nella laicità della scuola e si vedono costretti a subire discriminazioni senza che venga loro riconosciuto il rispetto di un diritto costituzionalmente garantito.

Alle purtroppo frequenti violazioni arbitrarie del passato si aggiunge quest’anno l’alibi della scarsità di personale scolastico a causa dei pesanti tagli ai bilanci delle scuole e della grande riduzione del numero di insegnanti.

RIBADIAMO CON FORZA che sia il Nuovo Concordato (1984), sia le leggi applicative, sia pronunciamenti della Corte Costituzionale e della Giustizia Amministrativa, le stesse circolari ministeriali IMPONGONO LA PIENA

FACOLTATIVITA’ DELL’IRC, e, contestualmente, il pari diritto di coloro che non si avvalgono a veder rispettate le proprie libere scelte : un’attività formativa con apposito docente, studio individuale libero o assistito, la possibilità di assentarsi dalla scuola. Trattandosi di DIRITTI è obbligo dell’amministrazione scolastica assicurarne la fruibilità .

Coloro che non scelgono l’IRC non possono venire trasferiti come pacchi da una classe all’altra, o essere costretti a rimanere in classe durante l’irc come “uditori”, o essere invitati a uscire dalla scuola per non creare problemi, se ciò non corrisponde a una spontanea richiesta.

CI RIVOLGIAMO pertanto ai DIRIGENTI SCOLASTICI, agli ORGANI COLLEGIALI delle scuole affinché prendano in esame tutte le possibili soluzioni, e, in caso di assoluta conclamata impraticabilità a garantire un’attività alternativa se richiesta NON ESITINO A RIVOLGERSI ISTITUZIONALMENTE AL MINISTERO P.I. PER OTTENERE SUBITO LE RISORSE NECESSARIE.

Ai GENITORI e agli STUDENTI non avvalenti raccomandiamo di mantenere ferma senza compromessi la rivendicazione del diritto alla propria dignità, di non tollerare che chi sceglie l’IRC- insegnamento facoltativo confessionale -fosse anche un solo alunno – disponga dal primo giorno di scuola di un apposito docente, mentre NULLA E’ PREVISTO PER CHI USUFRUISCE DEL NORMALE ORARIO SCOLASTICO DI UNA SCUOLA LAICA.

Il diritto alla libertà di coscienza è un diritto non negoziabile, riguarda la singola persona e non può essere questione di maggioranza o minoranza.

Ricordiamolo sempre!

Iniziative giuridiche

ORA ALTERNATIVA( NEGATA) ALL’IRC.INIZIATIVE GIURIDICHE

Posted in diritti civili, laicità, politica, religione e potere, scuola, uaar, vaticano with tags , , , , , , , , , , , , , on 18/10/2009 by rosalbas

ORA ALTERNATIVA, PRATICAMENTE MORTA…

Nel video l’Avv. Mario di Carlo

“E’ evidente che siamo di fronte a una strategia ben precisa: la ri-clericalizzazione della scuola pubblica. Per questo motivo l’UAAR informa  ufficialmente tutti i genitori che per i propri figli intendono avvalersi di  un insegnamento alternativo, e se lo sono visti rifiutare dal proprio istituto per mancanza di risorse, che intende tutelare in sede giuridica il loro diritto costituzionale alla libertà di coscienza e di espressione. Per
aumentare le possibilità di buon esito dell’iniziativa legale saranno privilegiate quelle realtà che coinvolgono una pluralità di soggetti, tra i quali cittadini iscritti all’associazione. Chi fosse interessato può scrivere a segretario@uaar.it, e/o a soslaicita@uaar.it.”

CONTINUA A LEGGERE SU UAAR

ReligioneNoGrazieAdesivoUAAR