Bocciata la legge “Concia” anti-omofobia

Per come era formulata la legge, le mie opinioni sull’omosessualità, e quelle di tante altre persone, potevano essere individuate come un reato. (Paola  Binetti-Opus Dei-)

Finché ci saranno personaggi come la Binetti nel PD, io non mi sognerò MAI di votarlo.

E i personaggi della maggioranza? Beh, a questo punto a parte Fini e qualche altro illuminato,  manco a parlarne…

Vignetta di Massimo Gariano

Annunci

18 Risposte to “Bocciata la legge “Concia” anti-omofobia”

  1. Acquamarina Says:

    non voterò il Pd finchè ci sarà la Binetti e altri clericali come lei!!

    • E’ vero, la Binetti rappresenta un problema per il PD e non è la prima volta che lo mette in difficoltà. Io lo voto lo stesso, perchè se penso a ciò che c’è nel Pdl, ma anche nellUdc, anche a proposito della legge sull’omofobia, mi guardo bene dal votare altri partiti. La Binetti, in fondo, è un caso unico, negli altri partiti ci si perde nelle incoerenze.

  2. Rod Says:

    Scusa cara Rosalba ma questa legge sull’omofobia non mi convince molto, perchè se tale legge vuole limitarsi a vietare le offese e le aggressioni fisiche contro gli omosessuali a me pare che esiste già una legge che punisce le offese e le aggressioni contro le persone in generale, omosessuali o meno. Non sarà che volete in realtà una legge che faccia diventare reato qualunque critica all’omosessualità ed agli omosessuali? Io qualche dubbio in proposito ce l’avrei. In ogni caso un conto è sfottere o offendere le persone omosessuali ed un conto è criticare l’omosessualità o l’abbigliamento fetish-sadomaso di alcuni omosessuali, vedi la vignetta qui sopra per esempio.

  3. Rod Says:

    E se un domani qualcuno volesse una legge penale che vietasse, che so, di offendere le prostitute usando magari la parola “puttana” o espressioni di condanna morale in riferimento a donne che svolgono mestieri collegati al sesso mercenario(come lucciole, squillo, pornostar, spogliarelliste, calendariste erotiche, veline ecc. ecc.) tu approveresti oppure no?

  4. è una vergogna.
    e quella faccia da culo ha pure il coraggio di dichiararsi “minoranza emarginata all’interno del pd”.
    ma glielo spiegano cos’è un partito, prima di prenderle?

  5. @rod
    tralasciando la prostituzione coatta, è un mestiere che uno/a sceglie, come il postino o il macellaio. l’istinto sessuale, invece, non lo scegli, lo possiedi dalla nascita.

    inoltre, non mi risulta che le prostitute venissero uccise, arse vive, castrate o mandate nei campi di sterminio.

    se reputi giusta l’eccezione di costituzionalità nel nome della discriminazione allora togliamo l’aggravante anche per l’antisemitismo e per il razzismo. per coerenza.

    ed è strano che gli stessi parlamentari che utilizzano l’articolo 3 per affossare la legge sull’omofobia si tengano stretti l’autorizzazione a procedere: che i parlamentari scelgano se un loro collega debba essere processato o meno non è discriminazione?

    in ogni caso, siamo uno degli ultimi paesi in europa a non aver ancora approvato nessuna legge in merito. il mondo va avanti, l’italia guarda indietro. fieramente, a quanto pare da certi commenti…

  6. non volevo rubarti la scena ma quando leggo certe cose le mani si muovono da sole…

    • ma che scena, dai 🙂 qui ognuno può argomentare, sempre che lo faccia rispettando le regole del vivere civile.
      Ciao
      Ros

  7. Non conosco la legge. non l’ho letta, per cui devo chiedere a chi forse ne sa piu’ di me: questa legge punisce o rende reato un’opinione?
    se si, la legge e’ un oltraggio e non doveva essere votata.
    Se no, allora e’ un’oltraggio che non sia stata approvata.
    La scusa che esiste una “legge che punisce le offese e le aggressioni contro le persone in generale” e’ solo una scusa, perche’ nella maggioranza dei casi di aggressioni agli omosessuali, questi vengono aggrediti IN QUANTO SONO omosessuali. Esiste una specificita’, l’aggressione e’ diretta contro qualcuno in quanto appartenente ad un gruppo.

  8. Il problema non è la Binetti (anche…), è il vaticano e l’assenza di conflitto democratico. Un saluto vero.

  9. Rod Says:

    Quindi secondo voi se qualcuno apostrofa come “puttana” una prostituta non dovrebbe essere punito dalla legge invece chi da del “frocio” ad un omosessuale si? E questo solo perchè gli omosessuali sarebbero finiti nei campi di sterminio mentre le prostitute no? Ma per caso secondo voi bisogna aspettare che le persone subiscano persecuzioni o stermini per iniziare a difenderle?

  10. Rod Says:

    Quindi anche tu disapprovi quelli della tua parte politica che danno della “puttana” alle veline o alle escort? A me anche la frase di Rosy Bindi contro Berlusconi “non sono una donna a sua disposizione” mi ha lasciato un pò perplesso, come se fosse una vanteria con implicito disprezzo verso quelle donne che hanno fatto sesso con Berlusconi, come se lei avesse detto “Io non sono una puttana come quelle la”. E poi visto che siamo in tema Binetti, cosa diresti tu ad un uomo dell’UAAR che eventualmente dicesse che “La Binetti è più bella che intelligente”? Difenderesti la Binetti da tale offesa?

    • Oh, ma sei tu quello/a che scriveva anche su nero assenso 1 tutti i commenti su questo argomento?
      Insomma, lo vuoi capire che io sono una persona che ragiona con la sua testa? Non ho mai scritto nulla contro le prostitute . OK?
      IO dico solo che le persone vanno rispettate, tutte.

  11. Rod Says:

    Spiegati meglio, vuoi proprio dire che tu non condanni moralmente ne la prostituzione ne chi fa ricorso alla prostituzione, politici compresi? Nel senso che tu non giudicheresti male neppure Berlusconi e Marrazzo se loro avessero fatto ricorso al sesso a pagamento adottando nel contempo posizioni libertarie nel loro programma politico invece delle ben note posizioni filo-clerico-fasciste o filo-catto-comuniste? Certo che bisogna anche un pò capirli questi politici, perchè è la società con il moralismo degli elettori stessi a spingerli ad una doppia vita pur di avere sia il successo in politica che una vita sessuale gratificante. Se gli elettori fossero meno moralisti Berlusconi non si senterebbe costretto a difendere davanti a loro la morale cattolica che lui stesso non condivide pur di prendere i loro voti. Io attualmente sono anche un pò ossessonato da questa storia del sesso e degl uomini politici, molti miei familiari e conoscenti cattolici ultimamente non fanno altro che inveire contro Berlusconi e Marrazzo per via delle loro “trasgressioni” sessuali, solo poco fa ho sentito mio padre urlare davanti la televisione mentre dava del “culattone” contro Marrazzo usando anche altri termini irriferibili

    • Se ti sei reso conto io non ho mai postato su argomenti del genere. ODIO il GOSSIP e tutto ciò che funge da elemento DISTRATTORE rispetto a questioni MOOOLTO più importanti! Ciò che ciascuna persona fa in privato non mi interessa. L’importante , per me, è che una persona sia coerente e leale nei confronti di chi la circonda. Non è leale frequentare donne, uomini ecc se si ha una famiglia, per esempio, ma queste sono responsabilità personali che riguardano SOLO i diretti interessati e NESSUNO deve entrarci. Ovviamente i politici facciano ciò che vogliono basta che non vadano contro le leggi, e contro la popolazione, non chiedano favori sessuali per motivi politici , non promettano nulla di pubblico per motivi sessuali. Personalmente non andrei mai con nessuno per chiedere o per fare dei favori, è una questione di dignità e di amor proprio, ma capisco che ci sono persone che non hanno nessuno scrupolo in proposito e allora fatti loro. Certamente è triste dover pagare ( e anche salato!) per fare sesso, ma è una mia opinione.
      In questi episodi di scandali politici mi sorprende l’ipocrisia sia dei politici ( QUASI TUTTI CORROTTI E CORRUTTORI) e della gente comune ( MOLTA DELLA QUALE FA LE STESSE COSE).
      Buona giornata
      Ros

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: