Settimana Anticoncordataria UAAR

Settimana Anticoncordataria 2010

Programma (link)

In concomitanza con l’anniversario dei due concordati (quello firmato l11 febbraio 1929 tra Mussolini e Gasparri e quello stipulato tra Craxi e Casaroli il 18 febbraio 1984), l’UAAR, a partire dal 2001, organizza in febbraio la Settimana Anticoncordataria.

Fin dalla sua prima edizione, la Settimana Anticoncordataria (più brevemente SAC) è stata l’occasione per dibattiti, conferenze, spettacoli, incontri di vario genere nei quali si è parlato di tutti i temi legati alla concezione atea e agnostica del mondo: dallistruzione, alla vita di tutti i giorni, alle questioni di principio sollevate nelle principali sedi giudiziarie, alle celebrazioni laiche dei passaggi cruciali della nostra vita, al dolore, alla sofferenza, al lutto, alla morale laica. E inoltre, la raccolta di firme per labolizione del Concordato Stato – Chiesa Cattolica, la richiesta di spazî cimiteriali dove tenere un commiato in forma dignitosa. Insomma, unoccasione per riflettere su tutti gli aspetti della vita concreta di coloro che hanno una concezione non confessionale del mondo.

CONTINUA A LEGGERE

Annunci

2 Risposte to “Settimana Anticoncordataria UAAR”

  1. Rod Says:

    A proposito della morale laica, da te nominata di striscio qua sopra, cosa ci vedi di laico in tutto questo parlare dela stampa contro le escort e gli uomini politici che le frequentano? Si aveva cominciato con Berlusconi ed adesso non si finisce più, adesso l’ultimo con cui se la prendono è Bertolaso. Ma in Italia bisogna sempre creare dei sexy-gate per scagliarsi contro la prostituzione? Perchè non occuparsi soltanto dei politici che rubano o sono legati alla mafia?

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: