Archivio per ottobre, 2010

CONGRESSO UAAR A VARESE: CI SARO’

Posted in ateismo, diritti civili, laicità, religione e potere, uaar with tags , , , , , on 29/10/2010 by rosalbas

Atei e agnostici a congresso: domenica e lunedì, a Varese, per la laicità Si aprirà domenica 31 ottobre il nono congresso della Uaar: una due giorni di discussioni sui temi della laicità ma anche l’occasione per fare un bilancio ragionato sugli ultimi anni di attività e di successi. In tre anni, infatti, l’associazione ha visto i propri soci crescere del 75%, ha finalmente aperto una sede nazionale, e ha realizzato iniziative di grande successo, come la campagna ateobus, le tre giornate dello sbattezzo (con un totale di oltre 2.000 sbattezzati, solo in quelle occasioni), le vittorie giuridiche sul diritto all’ora alternativa e soprattutto sul crocifisso in aula, ancora in discussione a Strasburgo. Resta però molto da lavorare. E la Uaar (l’unica associazione al mondo che preferirebbe non esistere) non ha intenzione di cedere di un passo sulle questioni della laicità. «C’è una drammatica decadenza del senso laico dello Stato da parte dei politici, che continuano a inseguire una Chiesa che perde sempre più fedeli. – afferma Raffaele Càrcano, segretario nazionale della Uaar – Ma simul stabunt, simul cadent». Il «possono morire» del ministro La Russa, i recenti fatti di porta Pia, l’esternazione di Adriano Celentano sugli atei «dal grilletto facile», l’ateofobia di Frattini: «il nostro impegno per far crescere l’Uaar significa, oggi, anche difendere i diritti civili di atei e agnostici, oggi così a rischio», conclude Carcano. Il IX congresso UAAR si svolgerà a Varese, presso l’Atahotel, domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre 2010.

Comunicato stampa UAAR

 

Annunci

Tribù atea de-converte un missionario- video da guardare

Posted in ateismo, Cristianesimo, religione e potere, storia, video e foto with tags , , , , , , , on 26/10/2010 by rosalbas

Ateismo e felicità

“I Pirahã non hanno alcun concetto minimamente riferibile ad un essere supremo o ad un dio creatore.Sono assolutamente atei.Per loro le cose semplicemente esistono e nessuno le ha create.Gli spiriti a cui fanno spesso riferimento non vanno intesi nella nostra comune accezione.Possono essere loro stessi nelle rappresentazioni teatrali,personaggi dei loro sogni,stranieri dalla pelle chiara(che loro attribuiscono all’assenza di sangue) o animali della giungla.”

 

FRATTINI E L’ATEOFOBIA e gruppo su Facebook

Posted in ateismo, cattolicesimo, Cristianesimo, laicità, politica, religione e potere, uaar with tags , , , , , , , , , , , , on 24/10/2010 by rosalbas

Riporto interamente il post delle Ultimissime UAAR. Ciò che il Ministro Frattini ha affermato è gravissimo e non si può restare indifferenti e inattivi.


In merito alle violente affermazioni del ministro Frattini (cfr. Ultimissima di ieri), l’UAAR ha inviato oggi al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano un messaggio con il quale chiede che il ministro ritiri le sue dichiarazioni, oppure si dimetta. L’associazione invita tutti i soci e i simpatizzanti a scrivere a loro volta al Capo dello Stato, esprimendo, anche in una sola riga, il proprio sostegno alla richiesta formulata dall’UAAR.
Il testo del messaggio:

Signor Presidente,
il ministro degli esteri, Franco Frattini, ha scritto l’altro ieri un articolo violentissimo nei confronti di chi non crede. Ha infatti sostenuto che «l’ateismo, il materialismo e il relativismo» sono «fenomeni perversi», caratterizzati da «fanatismo e intolleranza», che «minacciano la società», e vanno pertanto combattuti con un’alleanza tra cristiani, musulmani ed ebrei.
Circostanza ancora più grave, l’articolo in questione è stato pubblicato sull’Osservatore Romano, organo di informazione della Santa Sede (il quotidiano di una delle comunità religiose coinvolte nell’alleanza, quindi, tra l’altro pubblicato all’estero) e ripubblicato sul sito del ministero degli esteri.
Un uomo dichiaratamente ateofobo che incita alla ‘Santa Alleanza’ contro una minoranza (peraltro ragguardevole) dei cittadini del suo paese, certamente non nota alle cronache per aver fomentato atti destabilizzanti o terroristici, non è degno di essere ministro di uno Stato che individua nella laicità e nella libertà di coscienza due supremi principi costituzionali.
L’UAAR, associazione di promozione sociale che ha come suo primario scopo la difesa dei diritti civili dei cittadini atei e agnostici, chiede a Lei, garante della Costituzione e dell’uguaglianza di tutti i cittadini, sancita dall’art. 3, un autorevole intervento nei confronti dell’On. Frattini affinché ritiri le sue dichiarazioni o, in caso contrario, si dimetta, perché le sue idee sono chiaramente incompatibili con la carta costituzionale e ledono la considerazione internazionale del nostro paese, che come ammette lo stesso Frattini è ormai isolato «tra i paesi fondatori dell’Unione Europea».
Sarà comunque cura dell’associazione dare il massimo risalto, nazionale e internazionale, a espressioni indegne dell’incarico rivestito.

Cordiali saluti
Raffaele Carcano
Segretario UAAR

Frattini ateofobo: l’UAAR crea una pagina e un gruppo su Facebook

In risposta alle dichiarazioni ateofobe del ministro degli esteri, Franco Frattini, l’UAAR ha creato una pagina e un gruppo su Facebook che ne chiedono le dimissioni. L’associazione rinnova  inoltre l’invito a scrivere anche al presidente della Repubblica.

UNA NUOVA VITA, COMING OUT SONG di PAOLO FERRARINI

Posted in diritti civili, riflessioni, video e foto with tags , , , , on 21/10/2010 by rosalbas

http://www.paoloferrarini.net/ita/news/2010/10/19/nuova-vita/

E c’è voluta una vita
Per arrivare qui
Un sacrificio cruento
Di tutto ciò che fui
E quanti applausi ho lasciato
Per non macchiarmi di plagio
Come restare a mio agio
Su basi che ho sradicato?
E mi dispiace, natura
Se non lavoro più per te
Lo sai, ti ho sempre seguito
Adesso seguimi tu
Perché ho scoperto che in fin dei conti
La mia esistenza non è che un gioco
Una scommessa
Contro il tempo e contro te
E non c’è niente di strano
Di eccezionale
In ciò che rimane
Di una nuova vita
E mi piaceva creare
Un mondo di illusioni
Credendo vera l’immagine di me
Che disegnavo nel fumo
Ho amato soltanto formule
Dimentico dei risultati
Ho amato soltanto idee
Adesso amami tu
Non mi importa se c’entra un fato
Un gene, un morbo, un affetto non dato
Nessuno oggi può toccare la mia essenza
E non c’è niente di strano
O di anormale
In ciò che rimane
Di una nuova vita
Ora so che non c’è niente di strano
Di eccezionale
O di immorale
:
Si ama solo ciò che si conosce
Non c’è niente di strano
Di eccezionale
In ciò che rimane
Di una nuova vita

p[ i] – Sett-Dic 1998
(c) 2010

Sbattezziamoci a Montecitorio: giovedì alla Camera e il 25 in tutta Italia

Posted in ateismo, diritti civili, laicità, politica, religione e potere, uaar with tags , , , , , on 19/10/2010 by rosalbas

La Uaar annuncia la terza Giornata Nazionale dello Sbattezzo, che sarà presentata giovedì 21 ottobre prossimo in una cornice del tutto inedita: la Sala stampa della Camera dei Deputati. Il tutto avverrà per l’interessamento e con la partecipazione del deputato radicale Maurizio Turco. «Non sarà una goliardata né un controrito – spiega Raffaele Carcano, segretario generale della Uaar – ma la semplice rivendicazione di un diritto umano».
La giornata nazionale sarà poi il 25 ottobre prossimo e si svolgerà forte del successo delle edizioni 2008 e 2009 a cui hanno complessivamente aderito quasi duemila cittadini. «Lo sbattezzo è la cancellazione degli effetti civili del battesimo, cioè il diritto riconosciuto dal Garante per la privacy di poter abbandonare una confessione religiosa», prosegue Carcano, e si stima che siano quasi ventimila i cittadini italiani che fino a oggi hanno scelto di esercitarlo.
Durante la giornata nazionale dello sbattezzo si invitano i futuri sbattezzandi a scrivere tutti insieme, nello stesso giorno, la raccomandata con la richiesta alla parrocchia, perché il messaggio alla Chiesa e alle istituzioni sia più forte. Per l’occasione, i circoli Uaar organizzano banchetti informativi in molte città d’Italia.
La presentazione della giornata nazionale avverrà giovedì alle ore 16.00 nella Sala stampa della Camera dei Deputati in Via della Missione, 4.

Comunicato stampa UAAR

L’UAAR scrive alle scuole: attivate l’ora alternativa

Posted in laicità, politica, scuola, uaar with tags , , , , , , , on 11/10/2010 by rosalbas

E` precisa volontà della scrivente associazione fare in modo che, nell’anno scolastico 2010/2011 iniziato da pochi giorni, l’attività didattica formativa alternativa all’insegnamento della religione cattolica sia garantita a tutti coloro che l’hanno richiesta, e senza alcun tipo di discriminazione.
Così inizia la lettera che circoli e referenti UAAR hanno spedito e stanno spedendo, ad anno scolastico appena avviato, a tutte le scuole della loro provincia.
L’insegnamento della religione cattolica nella scuola pubblica, con insegnanti scelti dal vescovo e pagati dallo stato, per due ore la settimana a partire dai tre anni di età, rappresenta uno dei maggiori deficit di laicità del nostro paese. Ma a questo si aggiungono ulteriori discriminazioni: l’ora alternativa, scelta laica e civile costituzionalmente garantita, viene spesso negata, ostacolata, o tradotta in ripieghi indegni di una scuola moderna.
Anche in base alla vittoria legale ottenuta dall’UAAR il 30 luglio 2010 presso il Tribunale di Padova, la nostra associazione ricorda così ai dirigenti scolastici che l’ora alternativa è “un obbligo”, che la sua mancata attivazione costituisce “un comportamento discriminatorio illegittimo”e costituisce una discriminazione che comporta responsabilità risarcitoria in capo alla pubblica amministrazione.
Inoltre, fa presente che i fondi per garantire l’ora alternativa esistono, sono stanziati nel bilancio del MIUR: occorre solo che i dirigenti scolastici facciano il loro lavoro e il loro dovere, utilizzandoli e nominando supplenti annuali se necessario.
Iniziative effettuate finora da circoli e referenti UAAR:
Ragusa: lettera ai dirigenti scolastici, comunicato stampa
Bologna: lettera ai dirigenti scolastici, comunicato stampa , lettera a USP e USR
Varese: lettera ai dirigenti scolastici inviata il 23 settembre
Venezia: lettera ai dirigenti scolastici inviata il 26 settembre
Province della Sardegna: lettera ai dirigenti scolastici inviata il 28 settembre
Verona: lettera ai dirigenti scolastici inviata il 30 settembre
Biella: lettera ai dirigenti scolastici inviata il 5 ottobre
Firenze: lettera ai dirigenti scolastici, USP e USR inviate il 30 settembre
Novara: lettera ai dirigenti scolastici inviata l’1 ottobre
Torino: lettera ai dirigenti scolastici, USP e USR inviate il 6 ottobre
Istruzioni sull’attivazione dell’attività didattica alternativa alla religione cattolica diramate alle scuole dagli uffici scolastici regionali delle regioni: Liguria, Veneto, Emilia Romagna.

Rosalba Sgroia, responsabile progetto UAAR “ora alternativa”

Da : Ultimissime Uaar