Archivio per maggio, 2012

Come liberarsi delle prese in giro e vivere sereni!

Posted in riflessioni, scuola with tags , , , , , , , on 31/05/2012 by rosalbas

 L’IDIOTA E’ CHI PRENDE IN GIRO, NON CHI VIENE ADDITATO. DIMOSTRAGLIELO!

Uno dei tanti racconti che propongo ai miei alunni, per riflettere insieme, per capire che spesso molti di noi restano vittime della stupidità altrui, senza riuscire a liberarsene.  Così facendo SOFFRONO e si addossano responsabilità non proprie.

*****************************

IL PELO DEL MAIALE

Di LUIGI MALERBA

Fra i maiali della fattoria ce n’era uno a cui sarebbe piaciuto tanto avere una bella pelliccia folta e lucida come quella dei cani e dei gatti, e si vergognava moltissimo di avere soltanto poche e ispide setole. Quando vedeva un cane e un gatto diventava tutto rosso per la vergogna e correva a nascondersi. Gli altri maiali non si vergognavano delle loro setole e nessuno li prendeva in giro, ma quando i cani e i gatti si accorsero del maiale che desiderava avere una pelliccia come la loro, incominciarono a corrergli dietro e a ridere di lui. Perfino le galline gli facevano sberleffi. Il povero maiale non sapeva più come fare e avrebbe voluto che anche i suoi compagni si vergognassero, ma quelli invece andavano in giro tranquilli con le loro setole ispide e rade. Il nostro maiale andò dal decano del porcile a esporgli il suo problema. Il vecchio gli spiegò che i cani, i gatti e le galline lo prendevano in giro proprio perché lui si vergognava. Il maiale rispose che le cose stavano in tutt’altro modo, e cioè che lui si vergognava proprio perché lo prendevano in giro. – Guarda i tuoi compagni, – disse il decano – anche loro hanno la pelle coperta di poche setole come te e nessuno li sbeffeggia. Perché? Perché non si vergognano. Il maiale provò a girare in mezzo ai cani, ai gatti e alle galline tenendo la testa alta e sbattendo ogni tanto le orecchie per darsi delle arie. Quando questi gli si avvicinavano e gli davano delle beccate per farlo arrabbiare, lui si metteva a ridere e diceva che gli facevano il solletico. Dopo un po’ i cani, i gatti e le galline lo lasciarono in pace. Non si divertivano più da quando lui rideva invece di arrabbiarsi.

VISITA PAPA A MILANO E PARATA DEL 2 GIUGNO: STOP!

Posted in politica with tags , , , , , , , , on 29/05/2012 by rosalbas

 UN PO’ DI BUON SENSO E DI COSCIENZA MORALE E CIVILE! CAPPERI!

qQesta è un’idea sensata, un moto d’indignazione verso sprechi di denaro,  che potrebbe essere utilizzato in modo sensato, utile e necessario. Ma i Potenti se ne impipano!

BLACK DEEP WHITE – TONIGHT

Posted in musica, video e foto with tags , , on 27/05/2012 by rosalbas

“Tonight” del nuovo progetto Black DEEP White buona visione e buon ascolto!

A ME PIACCIONO!


CHI SONO I BLACK DEEP WHITE?

I BLACK DEEP WHITE nascono nel 2011, da un’idea del batterista Massimiliano Mangiagli (ex The Fifth Season) e del cantante e autore Davide Catucci (alias Dave Shadow, ex My Sixth Shadow, This Void Inside). Ai due membri fondatori si uniscono in breve tempo, il bassista Tiziano Milani (ex Cheope) e il chitarrista Carlo Emanuele Manca. La band vuole trasmettere che

CONTINUA A LEGGERE

Contestazione di fedeli all’Angelus 27 maggio 2012

Posted in cattolicesimo, politica, religione e potere, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , on 27/05/2012 by rosalbas

Ho ancora fiducia nella RAGIONE UMANA, nelle persone che vogliono sapere come sono andate le cose, che non hanno paura di sfidare i “grandi” della Terra. E SOLO DI QUESTA TERRA.

TERREMOTO IN EMILIA: L’UAAR RICHIAMA MONTI ALL’USO DELL’OTTO PER MILLE STATALE

Posted in ateismo, diritti civili, laicità, uaar, vaticano with tags , , , , , , , , on 24/05/2012 by rosalbas

Si può fare. È già pre­vi­sto che l’Otto per Mil­le a ge­stio­ne sta­ta­le pos­sa es­se­re spe­so per le ca­la­mità na­tu­ra­li, sen­za bi­so­gno di pas­sag­gi par­la­men­ta­ri o di nuo­ve tas­se. Ba­sta sol­tan­to la vo­lontà po­li­ti­ca.

L’Uaar ri­tie­ne che il go­ver­no gui­da­to da Ma­rio Mon­ti ab­bia dun­que il do­ve­re ci­vi­co di im­pie­ga­re l’Otto per Mil­le sta­ta­le per so­ste­ne­re le po­po­la­zio­ni dell’Emi­lia Ro­ma­gna col­pi­te dal ter­re­mo­to. Non solo, ri­tie­ne che as­sie­me agli enti lo­ca­li di­ret­ta­men­te coin­vol­ti deb­ba av­via­re al più pre­sto una cam­pa­gna di sen­si­bi­liz­za­zio­ne ver­so i con­tri­buen­ti alle pre­se con la di­chia­ra­zio­ne dei red­di­ti, in­vi­tan­do­li a sce­glie­re lo Sta­to come de­sti­na­zio­ne dell’Otto per Mil­le. Con la ga­ran­zia che sarà im­pie­ga­to in que­sta ini­zia­ti­va di so­li­da­rietà na­zio­na­le e di fron­te a un così au­to­re­vo­le in­vi­to pro­ve­nien­te dall’alto, la so­li­da­rietà tra con­na­zio­na­li non man­cherà di cer­to.

La ri­cet­ta è dun­que sem­pli­cis­si­ma e l’as­so­cia­zio­ne l’ha già sug­ge­ri­ta in pas­sa­to.

Del re­sto, il no­stro ter­ri­to­rio così dis­se­sta­to e la fre­quen­za dei di­sa­stri na­tu­ra­li che lo col­pi­sco­no do­vreb­be­ro spin­ge­re chi ci am­mi­ni­stra a con­ce­pi­re la tu­te­la del ter­ri­to­rio come una prio­rità.

CONTINUA A LEGGERE

8x1000-ricostruz-emilia

SINCERITA’ E BELLEZZA

Posted in il mio profilo, poesia, riflessioni, video e foto with tags , , , , , on 22/05/2012 by rosalbas

Qualcuno, non so chi, ha scritto:

 “Gli  uomini vedono la  bellezza, le donne guardano dentro… Ecco perchè le donne si  truccano  e gli uomini mentono.”

Io allora dico che:

 ” A me piacciono gli uomini sinceri che sanno guardare  dentro, perciò non mi trucco e non mento .

Rosalba Sgroia

P.S.

SINCERITA’ E BELLEZZA,

sono due facce della stessa medaglia.

Snapshot_20120827

ORA HO VOGLIA DI POESIA, DI MUSICA, DI AMORE

Posted in musica, poesia, riflessioni, video e foto with tags , , , , , , , , , on 20/05/2012 by rosalbas

Dolore e rabbia, sì…ma voglio contrastarli  così!

VORREI CHE LA POESIA, LA MUSICA E L’AMORE CAMBIASSERO DAVVERO IL MONDO

( o meglio LE PERSONE CHE LO POPOLANO!)

 

 LUCE D’ARCO

( Mentre le nuvole corrono veloci)

Di colori profonda,

alba intensa di fuoco

al risveglio di una calma  notturna.

 Nel palmo un’onda,

 mossa stria

 di accennati orizzonti.

 Schizza colori,

 schianta i suoni.

 E tace.

***********

 Rosalba Sgroia