CAMPAGNA CONTRO L’OBIEZIONE DI COSCIENZA

CAMPAGNA CONTRO L’OBIEZIONE DI COSCIENZA:

IL BUON MEDICO NON OBIETTA

Nel dibattito sull’obiezione di coscienza non viene quasi mai messo in discussione il principio che gli operatori sanitari possano rivendicare un diritto all’obiezione di coscienza. La premessa è che una società liberale dovrebbe consentire ai propri cittadini di vivere in maniera conforme ai propri valori e di veder rispettata la propria autonomia. La conclusione è che un medico che non riconosce l’accettabilità morale dell’interruzione di gravidanza dovrebbe avere sempre il diritto di non praticarla. Tuttavia, a parte che è paradossale che nel dibattito sull’interruzione di gravidanza il diritto all’obiezione di coscienza venga invocato anche da quelle agenzie come ad esempio le gerarchie della Chiesa cattolica che rifiutano un assetto della società liberal-democratico, il fatto di difendere il valore dell’autonomia e della libertà personale non comporta necessariamente l’accettazione del diritto all’obiezione di coscienza. Non c’è contraddizione del resto nell’affermare che l’autonomia e l’integrità rappresentano valori irrinunciabili e sostenere che per promuovere il benessere generale e la tutela dei diritti fondamentali dei singoli cittadini (ad es. alla salute) è giusto che lo stato limiti gli spazi di scelta dei singoli all’interno delle professioni. È ovvio che lo scenario ideale sarebbe quello di trovare una soluzione che permetta di conciliare il diritto alla salute e l’autonomia del paziente con quella del medico: la libertà della donna di decidere se continuare o no la gravidanza con la libertà del medico di decidere se partecipare o no all’interruzione di gravidanza.

CONTINUA A LEGGERE

Annunci

3 Risposte to “CAMPAGNA CONTRO L’OBIEZIONE DI COSCIENZA”

  1. luca eleuteri Says:

    è un bene che ci sia la legge 194,certo. Ma ognuno deve agire secondo la propria coscienza. Io personalmente sono contrario all’aborto,ma non vuol dire che sono contrario alla legge. Quello di cui cè veramente urgenza è aiutare i giovani e i giovani a capire quale strada veramente scegliere…

  2. luca eleuteri Says:

    e le* giovani…ooops.

    • Ma certo, ovviamente è giustissima la campagna di prevenzione e di aiuto, ma una volta che una donna decide perché è il momento di una scelta decisa:PUNTO. 🙂

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: