BLACK BLOCK IMPUNITI E STUDENTI MASSACRATI

Quelle persone armate di molotov, con i caschi e senza cervello, intente a sfasciare vetrine e a incendiare macchine NON SONO STATE TOCCATE,NE’ FERMATE su preciso ordine, ( vedi articolo  http://www.iltempo.it/cronache/2015/05/03/l-ordine-era-di-non-arrestare-i-violenti-1.1410819 ) , molti studenti e docenti dotati di senso critico, di civile indignazione e con le mani alzate SONO STATE BRUTALMENTE BLOCCATE E PICCHIATE! Volevano dissentire con le decisioni prese dal premier, senza contraddittorio, relative al PESSIMO disegno di legge sulla scuola. ALLORA? CI RENDIAMO CONTO CHE SONO PROPRIO IL SENSO CIVICO E LA VOGLIA DI UN MONDO MIGLIORE CHE SPAVENTANO I TIRANNI? ECCO PERCHÈ NOI DOCENTI SIAMO VESSATI. Purtroppo SOLO I VIOLENTI HANNO LA MEGLIO IN UN PAESE DOVE VIGE LA DITTATURA, MASCHERATA DA DEMOCRAZIA!E questo disorienta ancora di più! Ma ora si sta svelando in tutta la sua brutalità. Stanno distruggendo LA SCUOLA STATALE proprio perché vogliono INDOTTRINARE LE MENTI dei poveri alunni e studenti, renderli schiavi del sistema produttivo, renderli AUTOMI e schiavi di questo sistema. Creano la crisi economica per togliere tutti i diritti acquisiti con anni e anni di conquiste sociali. VERGOGNA! (Rosalba Sgroia)

4 Risposte to “BLACK BLOCK IMPUNITI E STUDENTI MASSACRATI”

  1. Massimo Ponchia Says:

    Condivido pienamente il tuo pensiero. Mi permetto di farti notare che il link che hai inserito nella lettera in cui precisi che i vandali non sono stati toccati su preciso ordine, ebbene quel link non funziona. Non so se la cosa è dovuta a un piccolo problema tecnico o se voluta da qualcuno che non vuole che il link da te indicato sia visto. Ti sarei grato se potessi inviarmelo via email: massimo.ponchia@mail.com

  2. Cerca questo: «L’ordine era di non arrestare i violenti» IL TEMPO

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: