Archivio per attualità

UAAR RADIO BARI- satira,razionalismo , superstizioni , paradossi religiosi , laicità , attualità e culture del mondo .

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, etica-bioetica, laicità, uaar, video e foto with tags , , , , , , , , , , , , on 18/06/2012 by rosalbas

Gli SVITATEI 22 – Pecore Nere ( clicca, ascolta e muori dalle risate, ma soprattutto…RIFLETTI!)

        

                da                UAAR RADIO BARI
Uaar Radio Bari , la radio della laicità e del divertimento.
Parliamo di : razionalismo , superstizioni , paradossi religiosi , laicità , attualità e culture del mondo .
 Tutto in chiave satirica e divertente!
 I Nostri show: 1- GLI SVITATEI , con : Dino ( autore e speaker) ,Michele (speaker) , Edoardo (regia) , Azrath ( musica , effetti sonori)
 2-DIABOLUS in Musica , con : Francesco La Tegola&C. (autore e speaker) , Edoardo (regia)
 3- ALLA FACCIA DI DARWIN: show satirico e di attualità su involuzione e mostri dell’evoluzione. Con: Till ( autore e speaker)  , Dino ( autore e speaker)  , Michele (speaker) . Edoardo (regia)
Annunci

UNA FARSA MILLENARIA…CHE ANCORA CONTINUA

Posted in cattolicesimo, laicità, religione e potere, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , , on 03/06/2012 by rosalbas

“IL MONDO DEVE SEGUIRE LA CHIESA, NON IL CONTRARIO” ( cit- Film Fellini)

Lo spettacolo di Ratzinger, oro e costumi costosissimi per predicare povertà ecc ecc

LA HACK A ROMA ( SEDE NAZIONALE UAAR)

Posted in ateismo, cattolicesimo, laicità, politica, religione e potere, uaar, video e foto with tags , , , , , , , , , on 07/11/2010 by rosalbas

La Hack e il Coordinatore del Circolo UAAR di Roma Marcello Rinaldi

Domenica 7 novembre 2010  alle ore 11. presso la sede nazionale UAAR di Via Ostiense 89 c’è stata l’astrofisica  Margherita Hack, presidente onorario UAAR, che ci ha raccontato la vicenda della censura che ha subito da parte del comune di Trieste. La ASL ha deciso, infatti, di cancellare una campagna pubblicitaria in favore della vaccinazione antinfluenzale che vedeva come testimonial proprio Margherita Hack.  http://www.uaar.it/news/2010/10/22/trieste-asl-censura-margherita-hack/ .

Come sempre l’astrofisica è stata molto disponibile, cordiale. Oltre a spiegare la vicenda della censura, citando anche alcuni articoli pubblicati da vari giornali,  ha risposto alle  domande, poste dai soci presenti, riguardanti temi scientifici e religiosi.

Per la Hack, la scienza è per definizione laica. Se un piccolo fatto non può essere dimostrato sulla base del metodo scientifico, si abbandonano le ipotesi di partenza e non si possono formulare teorie.

Laicità è andare contro il pregiudizio, quello che frena la ricerca e a questo proposito ha sottolineato l’invadenza delle gerarchie vaticane che per secoli, fino ad oggi, ha ostacolato la ricerca scientifica appellandosi a dogmi immutabili, violando addirittura il Concordato.

Un duro attacco è stato sferrato al mondo politico degli ultimi decenni che è debole di contenuti e di proposte concrete per migliorare le sorti del nostro Paese e che, quindi, si appoggia in modo spudorato alle gerarchie vaticane.

LA SCUOLA STATALE NEL BARATRO-DOCENTI, PRECARI E NON, IN LOTTA

Posted in diritti civili, riflessioni, scuola with tags , , , , , , , , , , , , , on 03/09/2010 by rosalbas

MIE RIFLESSIONI, IL MIO URLO!

Ecco, penso alla nostra SCUOLA STATALE.

Noi docenti siamo considerati nulla dalla società. Manca il necessario affinché il lavoro di classe SIA DAVVERO PROFICUO (sovraffollamento, mancanza di docenti ecc) .

COME SI PUO’ INSEGNARE IN QUESTO MODO?


PRECARIATO

Sono una docente, una docente fortunata visto che lavoro a tempo indeterminato da vent’anni e vi assicuro che mi viene da piangere per questa situazione, per i miei colleghi precari che hanno davvero voglia di lavorare, anche per un ideale…

Quello di contribuire a migliorare questo Paese.

Forse è per questo che vogliono affossare la Scuola Statale.

Anzi, tolgo il forse.

http://www.facebook.com/home.php?#!/pages/A-fianco-dei-precari-della-scuola-in-sciopero-della-fame/154650857884587?ref=ts

IGNORANTI PATENTATI AL GOVERNO

Si diceva ” La legge non ammette ignoranza” Ora si dirà : ” L’ignoranza non ammette la legge” E la Costituzione che  regola tutte le leggi (vedi ART 1 e tutti gli altri…) NON è ammessa da chi ignora la base della  società CIVILE.

L’ISTRUZIONE STATALE LIBERA E RESPONSABILE!

LA SCUOLA E’ UNA COSA SERIA!!!!!

La situazione della nostra Scuola Statale è tremenda. Noi docenti siamo i catalizzatori di tutta una serie di assurdità! Pretendono TUTTO da noi e non ci danno la serenità, la sicurezza per poter DAVVERO insegnare ed educare. Ci vogliono far diventare ( e ci stanno riuscendo) intrattenitori, assistenti , babysitter ecc ecc
Se chiediamo un po’ di rigore, di responsabilità anche i genitori attaccano e anche i presidi perché DOBBIAMO ASSECONDARE SE NO GLI UTENTI/CLIENTI VANNO ALTROVEEEEEEE

SENZA SCUOLA NON C’E’ FUTURO

I MINISTI NON HANNO CAPITO che anche l’economia di una Nazione CROLLA SE non s’INVESTE sulla CULTURA, l’ISTRUZIONE E LA RICERCA!!!! I CERVELLI SONO IN FUGA!!!!!! E altri rischiano di MORIRE! I MINISTRI PERO’ hanno la poltrona attaccata al “concuicisisiede”!!! Firmato: una docente che lavora con AMORE ( e sono fortunata… rispetto ai colleghi precari che sostengo con forza) in una scuola disastrata, sovraffollata,in cui stanno venendo meno le possibilità di offrire un servizio completo e serio ( per volere del GOVERNO), con alunni sempre più viziati e maleducati, specchio di una dirigenza del paese ASSURDA e PRIVA DI ETICA!

NELLA MATTANZA NON S’INCLUDONO I DOCENTI DI RELIGIONE CATTOLICA!

COSA CI VOGLIONO DIRE? CHE CI SI DEVE SOLO AFFIDARE AI FANTOMATICI SANTI, PAPI, DEI ECC ECC???????

IL PAPA DICE CHE IL POSTO FISSO NON E’ TUTTO E CHE SI DEVE CERCARE DIO??????

E’ davvero vergognoso…LUI HA UN TRONO e spera che si moltiplichino i sudditi morti di fame per chiedere la carità! Si vergogni!

Tutto questo sfacelo è stato organizzato ad arte da anni e anni. L’intento è di dirottare gli alunni e gli studenti nelle scuole private, che si foraggiano lautamente alla faccia della Costituzione. Ci sono interessi grossi in gioco, economici ed ideologico-religiosi.
Il Ministro vada a controllare le scuole private-paritarie, sullo scandalo del lavoro nero, sui diplomifici produttori di ignoranti patentati CHE MAGARI CI RITROVIAMO IN PARLAMENTO.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=449

CONFESSIONALIZZAZIONE DELLA SCUOLA STATALE

Posted in laicità, politica, religione e potere, scuola with tags , , , , , , , on 02/07/2010 by rosalbas

LA LEGGE DEL TAGLI-ONE!

TAGLIANO TUTTO MA NON I DOCENTI DI RELIGI-ONE!

QUESTA SI CHIAMA CONFESSIONALIZZAZIONE

DELL’EDUCAZIONE…

CI VORREBBE LA RIVOLUZIONE!

(ECCO COSA E’ IL SEGNO DELLA LA CROCE=
IL SEGNO + MA L’AUMENTO E’ SOLO PER LORO!)

In un anno 4% di insegnanti in meno

ma i prof di religione sono ancora in crescita

In 12 mesi i bidelli e i tecnici del 6%. L’unico dato in controtendenza, tra quelli forniti dal ministero, riguarda i docenti dell’unica ora facoltativa. Per il resto meno cattedre e classi, e precari espulsi

FONTE- REPUBBLICAONLINE

8 PER MILLE- AVETE FATTO MOLTO PER LA CHIESA CATTOLICA, ORA ANCHE BASTA…

Posted in cattolicesimo, laicità, politica, religione e potere, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , on 06/04/2010 by rosalbas

$-  I VALORI  -$

ce l’hanno L-ORO in bocca!

la ruina

Da atea devolvo il mio 8 per mille ai Valdesi e il 5 per mille all’UAAR  per avere uno STATO LAICO DE FACTO:

  • apporre la propria firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…”;
  • riportare il codice fiscale dell’UAAR (92051440284) nello spazio collocato subito sotto la firma.

LA POLITICA CONFESSIONALE A SVANTAGGIO DEI CITTADINI

-ooo-

QUANDO PER L’OTTO PER MILLE NON VALE L’ASTENSIONE!

( Della serie: ci vogliono ignoranti e timorati per gabbarci)

L’otto per mille, questo perverso meccanismo

figlio del Nuovo Concordato (84)

privilegia il confessionalismo

e toglie soldi allo Stato.

La solidarietà di queste intesa,

lungi dal versar tutte le quote ai disagiati

si limita a favorire, tra le tante, solo una Chiesa

per impinguar suore, preti e gli alti porporati.

Questo sistema di arraffare euro a milioni

violando il principio costituzionale

nega il rispetto per le altre concezioni

ed esalta solo la Conferenza Episcopale.

Dove finiscono i soldi delle tasse di tutti? Come sono gestiti?

Sarà pure un diritto degli italiani ad essere informati!

Perché i governi non ci hanno mai ben avvertiti?

Vogliamo restare nell’ignoranza ed essere sì stavolta coglionati?

Per me questo sistema di coatta riscossione

dà solo l’illusione che ci sia democrazia reale

Gli italiani pensano che sia una volontaria assegnazione

mentre invece è solo una manovra clericale.

Che lo Stato italiano faccia ora il suo dovere:

informare i cittadini e dire loro cosa comporta il NON firmare,

ma se questo non dovesse accadere…

ecco dove dovete andare per saper cosa fare.

http://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/

Rosalba Sgroia

Chi non firma (oltre il 60% dei contribuenti) il modulo per l’otto per mille, pensando che la propria quota resti nelle casse dell’erario statale, vedrà comunque i suoi soldi assegnati e farà scegliere ad altri a chi debbano andare in prevalenza”

L’ATTUALITA’ DELLA STORIA

Posted in politica, riflessioni, storia with tags , , , , on 21/03/2010 by rosalbas

“Il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbero meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perché il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini? Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale. La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto. Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto. Così un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile effetto, è un perfetto esemplare dei suoi contemporanei. Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt’al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po’ ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico. In Italia è diventato il capo del governo. Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano. Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senza credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare.”

– Elsa Morante – 1945