Archivio per congresso

Atei e agnostici razionalisti all’XI congresso: una mia dedica in versi

Posted in ateismo, poesie di nero assenso with tags , , , , on 29/03/2016 by rosalbas

Il 27 e il 28 marzo 2016 si è svolto a Parma l’XI Congresso dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.

STEFANO INCANI è il nuovo segretario UAAR.
Il Comitato di Coordinamento è composto da:
Roberto Grendene, Massimo Maiurana, Adele Orioli, Liana Moca, Anna Bucci, Massimo Redaelli, Cesare Bisleri e Paul Manoni!
Probiviri eletti: Gabriella Bertuccioli, Maurizio Mei e Massimo Albertin.

Un congresso ben organizzato e ben condotto che ha, ancora una volta, dimostrato che è possibile condividere civilmente le proprie idee e anche i propri dissensi.
GRAZIE e un augurio A TUTTI di buon lavoro per la nostra LAICITÀ, soci compresi!

TG PARMA VIDEO

  COMUNICATO STAMPA UAAR

Album foto

Interventi Congresso da Radio Radicale

CC UAAR

12439418_10208980439208797_5435946928757078434_n

10422407_10207144741195866_1746088041398000759_n

12321367_10206025405463247_6360471038631208175_n

25501464923_885a6cb627_o

10399661_10208980438328775_2035350898008267097_n

Un saluto al nuovo Segretario Nazionale Stefano Incani e alla squadra del nuovo Comitato di Coordinamento e un sentito grazie all’ex Segretario Raffaele Carcano che per nove anni ha condotto egregiamente il suo compito.

UNA DEDICA IN VERSI

Colgo l’occasione per ringraziare tutti i soci per avermi dato la possibilità, in questi QUATTORDICI anni di vita associativa,  di riaccendere in me la scintilla della conoscenza, della ragione, dell’importanza dell’impegno sociale e civile senza alcun tornaconto, se non quello di rendere più vivibile questo mondo pieno di ingiustizie, discriminazioni e soprusi dovuti ai poteri religiosi ( dei vari monoteismi soprattutto) e, di conseguenza, politici (sic!).Inoltre, grazie per avermi reso ancora più chiaro il fatto che non serve sentirsi superiore a nessuno e che e’ importante non accettare la superiorità di nessuno, quella che mortifica il pensiero critico e che spegne l’anelito al cambiamento.

Ringrazio anche i loro difetti di persone normalissime che non si arrogano il diritto di imporre agli altri le proprie concezioni del mondo ( varie e variopinte!), ma che cercano solo di riuscire a recuperare la propria dignità che ripetutamente viene calpestata da chi ha paura della libertà e della democrazia.

Ma ovviamente dedico anche il mio rispetto a tutti coloro che NON impongono una concezione del mondo, sia confessionale che non confessionale.

Questa è LAICITA’ ed è anche LAICISMO in quanto, solo separando le leggi delle religioni da quelle civili ( sempre in cambiamento e sempre perfettibili), si può ottenere la DEMOCRAZIA.

Ad maiora!

Rosalba Sgroia

ATEI

Ci chiamano superbi

per non avere un dio

a cui affidare l’anima.

C’inducono a pregare

per ottenere in dono

la forza di superare il male.

Ci vogliono salvare

dall’ errore e dal peccato

di godere di un libero pensiero

Noi, “senza dio”, facciam paura

chè siamo senza briglie.

Siam piccoli e meschini

senza valore aggiunto

senza la fede che ci cura.

Così siam visti e additati,

votati alla lascivia, al vizio.

D’onestà e di forza privi

alla perdizione assoggettati.

Ma del mondo l’opinione

mille volti assume,

legarsi ad altre fedi

o esser liberi d’aver altro giudizio.

C’è un credo anche nell’ateo

che non ha meno valore

ed è in questa e in nessun’altra vita.

Questa dolce e triste vita

-la nascita, la morte, l’amore-

degna d’essere vissuta

all’insegna del rispetto

oltre diversità di sesso, di colore.

Rosalba Sgroia

-ooo-

Da “Nero assenso”

Fabio Croce Editore 2003

12928299_10208978994252674_3338671405938437970_n

Annunci

X CONGRESSO NAZIONALE UAAR a Roma-2/3 novembre 2013

Posted in ateismo, laicità, uaar, video e foto with tags , , , , , , on 03/11/2013 by rosalbas
Si è concluso il decimo congresso nazionale UAAR, il quinto per me.
2013-11-02 11.40.15
Sono stata molto contenta per come si è svolto, sempre con la correttezza e con la giusta dose di equilibrio che si addice alle Associazioni serie e rispettabili ( Vedi Congresso Varese 2010).
Dopo le votazioni agli emendamenti per modificare Statuto e Tesi e dopo la nomina del Segretario e del nuovo Comitato di Coordinamento e dei Probiviri, tutti i delegati hanno potuto trascorrere sereni e divertenti momenti di convivialità, conditi dall’umorismo di un socio romano che ha simpaticamente presentato la nostra associazione in modo satirico e autoironico.
Il bello di essere in questa UAAR da 12 anni e di continuare a condividere impegni e risate con persone fantastiche è proprio questo: essere persone serie e fattive  che non si prendono sempre sul serio, che sanno ridere anche dei propri difetti e che fanno di tutto per migliorare.
Sono refrattaria ai gruppi mistici, ai gruppi in cui ci sono capi indiscussi, ho respirato sempre aria di semplicità, di parità, di dignità, di cordialità, di lealtà e onestà!
PER QUESTO CI RESTO! Altrimenti sarei FUGGITA DA UN PEZZO!
GRAZIE AMICHE E AMICI!
COMUNICATO STAMPA UAAR

Sabato 2 novembre e domenica 3 novembre avrà luogo a Roma il decimo congresso Uaar. È l’occasione per fare il punto della situazione per un’associazione che, negli ultimi tre anni, ha visto espandere ulteriormente le proprie attività. Dall’avvio del progetto editoriale “Nessun Dogma” alla creazione di una biblioteca, dal sito “Scopri quanto sei cattolico” sino alla recente campagna pubblicitaria “Viviamo bene senza D”, sono state tante le iniziative portate a compimento.

Di fronte alla marea montante del clericalismo, tuttavia, gli sforzi devono essere ulteriormente intensificati. I delegati provenienti da tutta l’Italia discuteranno di quali strade intraprendere perché il paese diventi veramente laico e le sue politiche siano improntate al buon uso della ragione, non solo a parole ma anche nei fatti.

Ma l’obiettivo è anche far uscire allo scoperto l’enorme numero di non credenti, «perché è la strada più semplice per combattere lo stigma sociale e cominciare a essere trattati come gli altri», sostiene Raffaele Carcano, segretario dell’associazione. La sfida continua a essere impegnativa, «ma non è certo impossibile, perché sappiamo che milioni di italiani vogliono le nostre stesse cose». La società italiana è sempre più secolarizzata, ma la legislazione ancora non ne prende atto: non sarà semplice, ma l’Uaar ci proverà.

Il X congresso Uaar si svolgerà a Roma, presso il Worldhotel Ripa, via degli Orti di Trastevere 3.

Comunicato stampa Uaar

Congresso UAAR a Varese. FOTO

Posted in ateismo, diritti civili, laicità, politica, religione e potere, uaar, video e foto with tags , , , , , , , , , on 02/11/2010 by rosalbas
Si è concluso il nono congresso della Uaar, svoltosi a Varese dal 31 ottobre al 1 novembre 2010: una due giorni di discussioni sui temi della laicità ma anche l’occasione per fare un bilancio ragionato sugli ultimi anni di attività e di successi.
E’ stato scelto nuovo logo, da sviluppare in seguito, non è stato cambiato il  nome,  si sono effettuati alcune modifiche allo statuto e alle tesi.
L’andamento del Congresso è stato sereno, propositivo e stimolante per le attività che si intraprenderanno in futuro, tutto all’insegna del rispetto delle regole della convivenza civile e di quelle statutarie,  condivise da tutti i soci dell’associazione ( certamente ci sono state discussioni e idee divergenti , ma ovviamente, senza perdere “il lume della ragione”).
Resta però molto da lavorare. E la Uaar (l’unica associazione al mondo che preferirebbe non esistere) non ha intenzione di cedere di un passo sulle questioni della laicità. «C’è una drammatica decadenza del senso laico dello Stato da parte dei politici, che continuano a inseguire una Chiesa che perde sempre più fedeli. – afferma Raffaele Càrcano, segretario nazionale della Uaar – Ma simul stabunt, simul cadent».

Se avessimo, anche in Parlamento, un’organizzazione e una serietà del genere, all’insegna della RAZIONALITA’ e non del flusso scomposto di onde emotive,  sarebbe davvero…UN MIRACOLO!
Certamente tutto è sempre migliorabile, tutto è sempre perfettibile. Sicuramente non tutto potrà star bene a tutti, ma l’importante è perseguire scopi comuni per il bene di tutti!

Il mio GRAZIE a tutti i partecipanti e soprattutto agli organizzatori.



CONGRESSO UAAR A VARESE: CI SARO’

Posted in ateismo, diritti civili, laicità, religione e potere, uaar with tags , , , , , on 29/10/2010 by rosalbas

Atei e agnostici a congresso: domenica e lunedì, a Varese, per la laicità Si aprirà domenica 31 ottobre il nono congresso della Uaar: una due giorni di discussioni sui temi della laicità ma anche l’occasione per fare un bilancio ragionato sugli ultimi anni di attività e di successi. In tre anni, infatti, l’associazione ha visto i propri soci crescere del 75%, ha finalmente aperto una sede nazionale, e ha realizzato iniziative di grande successo, come la campagna ateobus, le tre giornate dello sbattezzo (con un totale di oltre 2.000 sbattezzati, solo in quelle occasioni), le vittorie giuridiche sul diritto all’ora alternativa e soprattutto sul crocifisso in aula, ancora in discussione a Strasburgo. Resta però molto da lavorare. E la Uaar (l’unica associazione al mondo che preferirebbe non esistere) non ha intenzione di cedere di un passo sulle questioni della laicità. «C’è una drammatica decadenza del senso laico dello Stato da parte dei politici, che continuano a inseguire una Chiesa che perde sempre più fedeli. – afferma Raffaele Càrcano, segretario nazionale della Uaar – Ma simul stabunt, simul cadent». Il «possono morire» del ministro La Russa, i recenti fatti di porta Pia, l’esternazione di Adriano Celentano sugli atei «dal grilletto facile», l’ateofobia di Frattini: «il nostro impegno per far crescere l’Uaar significa, oggi, anche difendere i diritti civili di atei e agnostici, oggi così a rischio», conclude Carcano. Il IX congresso UAAR si svolgerà a Varese, presso l’Atahotel, domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre 2010.

Comunicato stampa UAAR