Archivio per dignità umana

ARGOMENTAZIONI, NON SBERLEFFI. CI RIUSCIRANNO I POLITICI E I CITTADINI?

Posted in diritti civili, etica, politica, riflessioni with tags , , on 08/03/2018 by rosalbas

Come sempre dico che mi piace la critica, ma non lo sfotto’, mi piace confutare un concetto e non offendere la persona per le sue caratteristiche fisiche. 
Ogni tanto capita anche a me pensare quanto sia “strana” una persona,
ma cerco, tuttavia, di usare altre maniere per dimostrarglielo.
Ok alla satira intelligente, pungente MA INTELLIGENTE, altro è, appunto, lo sfotto’ privo di ogni spessore critico e propositivo.
E questo vale per qualsiasi argomento.

Gran parte della politica si basa sullo sberleffo e se i cittadini fanno lo stesso è segno di DECADENZA di ogni specie.

Ora, posso anche dare qualche appellativo bizzarro al politicante di turno, tipo “pagliaccio” , se il tizio è notoriamente identificabile come una persona POCO SERIA  ( rispettando i clown di professione), ma sinceramente io non riuscirei ad offenderlo per i suoi tratti somatici o eventuali difetti fisici; cerco sempre il ragionamento laddove sia possibile. 

Se questo  esercizio di civiltà non è possibile mi dirigo altrove e continuo a sostenere le mie idee, ARGOMENTANDO.

R.S.

ORA ALTERNATIVA. PUOI DIRE NO ALLA RELIGIONE CATTOLICA A SCUOLA

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, etica-bioetica, filosofia, laicità, religione e potere, uaar, vaticano with tags , , , , , , , , , , , , on 22/01/2013 by rosalbas

Per qualche anno, dal 2006, sono stata responsabile del PROGETTO ORA ALTERNATIVA. ORGOGLIOSA DI AVER AIUTATO GENITORI E STUDENTI A DIFENDERSI DAI SOPRUSI. ORGOGLIOSA CHE L’UAAR STIA CONTINUANDO ALLA GRANDE E SEMPRE MEGLIO!

Il grande guaio è L’INDOTTRINAMENTO INFANTILE!  (Articolo)

“Quello ha provocato e provoca grandi guasti.  Non dà al cervello la possibilità di sviluppare capacità CRITICHE, capacità di CONFRONTO, ma stimola essenzialmente il PREGIUDIZIO e l’accettazione SUPINA di quasiasi favola, anche quella divina.”

L’indottrinamento infantile è una sorta di castrazione della ragione. Una favola raccontata da persone significative per il bambino diventa automaticamente realtà. Come la favola di Babbo Natale. Quella però, quando viene scoperta come falsità dal bimbo, non crea nessun problema e viene ammessa come finzione. Invece…

Rosalba Sgroia

No all’INDOTTRINAMENTO E AL PREGIUDIZIO!

-000-

“Di fronte a episodi del genere, i ragazzi e i genitori possono scegliere. Scegliere di non frequentare o non far frequentare l’ora di religione ai propri figli. Grazie anche all’azione legale dell’Uaar, l’ora alternativa all’Irc deve essere garantita per legge da tutte le scuole pubbliche. Proprio da oggi 21 gennaio si aprono le iscrizioni per l’anno scolastico 2013/2014, da effettuare on line seguendo le indicazioni.” ( UAAR)

L’INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA E  L’OMOFOBIA

Un professore di religione che fa propaganda anti-gay tra gli studenti di un liceo. È accaduto pochi giorni fa a Venezia. Un evento tristemente istruttivo di quanto l’omofobia ancora oggi possa trovare forti giustificazioni religiose. E che ci deve far interrogare sulla qualità dell’insegnamento propinato dai professori di religione cattolica nelle scuole pubbliche.

In una quarta classe del liceo “Marco Foscarini” di Venezia un insegnante di religione, Enrico Pavanello, tratta a modo suo la questione dell’omosessualità. Un tema caldo, che si lega a questioni come matrimonio, famiglia, adozione, procreazione assistita, e che suscita dibattito tra i ragazzi. Andrebbe preso con le molle, esprimendo quantomeno comprensione. Ma il professore, sollecitato, scrive di suo pugno una serie di appunti che fotocopia e distribuisce agli studenti. Il foglio pare poi sia stato condiviso su Facebook da una delle madri, indignata per il suo contenuto. E la storia finisce così sui giornali.

Voglio un'alternativa all'ora di religione cattolica

CONTINUA A LEGGERE >>>>>>>   QUI QUI QUI QUI