Archivio per economia

Arezzo: il Comune impegna NOVANTAMILA euro per accogliere il PAPA!

Posted in cattolicesimo, diritti civili, laicità, politica, religione e potere, uaar, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , on 30/04/2012 by rosalbas

IL VATICANO COMANDA . SIAMO IN VATICALIA e i politici sono i suoi LACCHE’ .

Quando si capirà questa verità ultramillenaria????

POLITICA CONFESSIONALE A SVANTAGGIO DEI CITTADINI!

Novantamila euro per accogliere il Papa, la spesa del Comune. Sala stampa a Palazzo Cavallo

papa-benedetto

Novanta mila euro per la visita del Papa. E’ quanto spenderà il Comune di Arezzo per collaborare all’organizzazione dell’evento. La cifra è stata stimata nelle ultime settimane e deliberata dalla giunta lo scorso 18 aprile. Ma non è detto che la spesa si fermi lì. Nel testo della delibera si parla di “spesa per l’assolvimento dei compiti di spettanza del Comune di Arezzo […] stimabili ad oggi in circa 90.000 euro, salvo>  CONTINUA A LEGGERE

————————-

CRONACHE DAL WEB : “TUTTO CASA & CHIESA”

Flavio Sisi 30/04/2012

Nell’Aretino, dal quale vi scrivo, è quasi tutto pronto per l’arrivo di Papa Benedetto XVI. Duomo restaurato a tempo di record, alcuni dicono che sia più bello, altri l’esatto opposto… lascio a loro le opinioni artistiche che non mi competono essendo in questo, completamente inesperto.>>>CONTINUA A LEGGERE

————————

SOSTENIAMO QUESTA CAMPAGNA INFORMATIVA , ALLORA!

I costi pubblici della Chiesa: l’Uaar lancia una campagna pubblicitaria

«Con 6 miliardi l’anno, l’Italia farebbe miracoli». È lo slogan che da oggi campeggia sui mega-manifesti che l’Uaar ha fatto affiggere a Genova, e che da domani compariranno anche per le strade di Venezia. Dopo la visibilità raccolta con il sito icostidellachiesa.it, il primo elenco dettagliato dei privilegi fiscali e dei contributi di cui gode il cattolicesimo, l’associazione ha dunque deciso di insistere. Perché il costo della Chiesa è alto, ed è «un prezzo che pagano credenti e non credenti», come ricorda lo stesso manifesto. Quando invece le religioni dovrebbero essere sostenute soltanto da chi le professa. >>> CONTINUA A LEGGERE

Immagine dell'affissione

QUANTO CI COSTA IL VATICANO????

Posted in ateismo, cattolicesimo, laicità, politica, religione e potere, storia, uaar, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , , , , on 25/09/2010 by rosalbas

L’ITALIA FINANZIA UNO STATO CONFESSIONALE E MOLTI ITALIANI NON LO SANNO O NON LO VOGLIONO SAPERE, MA POI SI LAMENTANO DELLA CRISI.
BUONA PARTE DEI DEBITI POTREBBE ESSERE ELIMINATA DALLA SOLUZIONE DEL PROBLEMA DI TALI FINANZIAMENTI!!!!

SCONTO ICI ALLA CHIESA CATTOLICA- LA UE PROCESSA L’ITALIA


Facciamo sapere agli italiani che dovranno pagare due volte:

1- la prima per compensare lo stato dei mancati introiti IOR (un mucchio di soldi)

http://www.uaar.it/news/2010/09/23/caso-ior-credito-artigiano-reazioni-eattacco-al-vaticano/

2- la seconda volta per pagare la multa di infrazione che  l’Europa pretenderà ogni anno fino alla messa in regola.

http://www.repubblica.it/esteri/2010/09/24/news/ue_ici_chiesa-7373099/?ref=HREC1-5000-

ECCO QUANTO CI COSTA IL VATICANO!!!!!

-000-

IO NON FACCIO PARTE DELLA CCAR E TU?

http://www.uaar.it/uaar/giornatasbattezzo

Giornata nazionale dello sbattezzo 2010

*******************************************

IO NON SCELGO PER  I MIEI FIGLI L’ORA DI RELIGIONE CATTOLICA, E TU?

http://www.uaar.it/laicita/ora_di_religione

www.oraalternativa.it

*****************************************

Pascolo della piovra

*************************************************

IO NON FIRMO PER LA CCAR, E TU?

http://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/

Lo Stato ogni anno raccoglie l’IRPEF e ne mette l’otto per mille in un calderone. Sembra una quota piccola, ma in realtà sono molti soldi: circa un miliardo di euro. Questi soldi vengono poi ripartiti a seconda delle scelte che sono state espresse: insomma la tua firma conta come un voto e ha lo stesso valore di quella degli uomini più ricchi d’Italia, un Berlusconi o un Moratti.

Queste sono state le scelte nella dichiarazione dei redditi del 2000 (ultimi dati pubblicati dal Ministero):

Grafico con firme espresse e non Nessuna scelta 60,40%
Chiesa Cattolica 34,56%
Stato 4,07%
Valdesi 0,50%
Ebrei 0,16%
Luterani 0,12%
Avventisti 0,10%
Assemblee di Dio 0,08%

Che fine fanno i soldi di chi non firma per nessuno? Anche quelli finiscono nel calderone, e vengono ripartiti a seconda dei voti di chi ha espresso la scelta. Sempre con la dichiarazione dei redditi del 2001, i soldi sono stati spartiti così:

Chiesa Cattolica 87,25% Ripartizione secondo le firme espresse
Stato 10,28%
Valdesi 1,27%
Ebrei 0,42%
Luterani 0,31%
Avventisti 0,27%
Assemblee di Dio 0,20%

Negli ultimi anni,  circa quattro contribuenti su dieci hanno firmato esplicitamente per l’otto per mille. Visto che la maggior parte di chi firma (circa l’80% di loro) sceglie la Chiesa Cattolica, questa riceve ogni anno l’80% della torta, cioè più di 900 milioni di euro. Invece sei persone su dieci non scelgono …

IL BOCCONE DEL PRETE…GNAMMMM: Report

Posted in cattolicesimo, diritti civili, laicità, politica, religione e potere, uaar, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 01/06/2010 by rosalbas

PER CHI NON L’AVESSE ANCORA VISTO…

UN BOCCONE BELLO NUTRIENTE E APPETITOSO PER I

“SERVITORI” DI CRISTO…

Per vedere il filmato interamente andare qui ——>  REPORT

la ruinahttps://neroassenso.wordpress.com/otto-per-mille-attenti/