Archivio per indottrinamento

Totalitarismi sacri e profani – Il pericolo della democrazia, della libertà.

Posted in filosofia, laicità, riflessioni, video e foto with tags , , , , , on 29/04/2015 by rosalbas

Purtroppo i totalitarismi religiosi o profani sono deleteri per la società civile, che siano rossi, neri o viola la cosa non cambia. Sono la negazione delle libertà di molti a vantaggio del libertinaggio di pochi. Una bella vergogna e sconfitta UMANA

11182040_10205401013437255_7297844356782162620_n

Figli di un Dio tiranno. Mia recensione

Posted in Cristianesimo, libri, mie recensioni, religione e potere with tags , , , , , on 30/10/2012 by rosalbas

Anche questa una mia recensione scritta qualche anno fa. Un libro spiazzante, peccato che, però, non si citassero anche le altre sette, ancora più organizzate e totalizzanti…

CHIARA BINI e PATRIZIA SANTOVECCHI (a cura di), Figli di un dio tiranno:dieci storie di fuoriusciti da gruppi religiosi, Avverbi  Edizioni, Roma, aprile 2002, pagine 138, euro 10,00

Recensione di Rosalba Sgroia VEDI ANCHE SU > http://www.uaar.it/ateismo/opere/57.html

“ Chi siamo? Dove stiamo andando? C’è grossa crisi!” Le simpatiche battute esistenziali di Corrado Guzzanti nei panni del santone di turno, interpretato in uno dei suoi esilaranti show, ci hanno fatto sorridere  su un   fenomeno che  purtroppo non è affatto divertente: il fiorire dei gruppi religiosi  più estremi.

La cronaca ogni tanto ci riserva notizie sul crescente numero di casi in cui è intervenuta la magistratura per indagare su episodi, avvenuti in queste sette, che vanno dal controllo mentale teso alla privazione della libertà individuale, alle richieste di danaro, ai soprusi sessuali fino ad arrivare all’omicidio.

Il libro, curato  dalla giornalista Chiara Bini e da Patrizia Santovecchi, scampata dalle grinfie di una setta e attualmente impegnata nel sostegno ai fuoriusciti, raccoglie dieci storie vissute da ex-adepti  che hanno voluto testimoniare la drammaticità delle loro esperienze.  Le loro voci, per molto tempo messe a tacere  o limitate  a sofferti colloqui privati, si sono  a poco a poco liberate per  chiedere un legittimo riconoscimento, non per suscitare pietà o commiserazione, ma per ottenere giustizia e informare l’opinione pubblica dei danni provocati dal “perdere se stessi” e la ragione, inseguendo una fede che diventa “tiranna”.

Leggendo i dieci racconti, tra l’altro ben curati dal punto di vista narrativo, ci si accorge che le vittime fagocitate dalle spire dei “grandi maestri” e delle “santone” non sono persone poco intelligenti o deboli, quanto quelle più sensibili e idealiste, che si sono lasciate entusiasmare  dalle soluzioni pronte offerte dalle verità assolute trascendentali  per avere le certezze e  le risposte ai  loro grandi interrogativi esistenziali.

Il libro riporta anche articoli di cronaca, tratti da alcuni quotidiani, in cui si evidenziano alcuni dei gruppi incriminati : i Testimoni di Geova, gli Hare Krishna, Scientology, la setta di Moon, l’Opera di Gesù di Mamma Ebe e  la Comunità Sant’Antonio Abate di Gabriele Basmagi. Inoltre, offre una sorta di decalogo – suggerito dallo psicoterapeuta Steven Hassan- un aiuto su come affrontare i più frequenti luoghi comuni riferiti ai cosiddetti culti distruttivi (da quelli di matrice induista a quelli penitenziali degli integralisti cristiani).

SPLENDIDA RISPOSTA!!!!! CHAPEAU!

Posted in ateismo, cattolicesimo, riflessioni, video e foto with tags , , , , , on 24/06/2012 by rosalbas

La domanda è frutto di un indottrinamento secolare e lobotizzante, ma per fortuna c’è gente che pensa…

Aggiungo: secondo me il tizio che ha posto il questito non ha compreso la sottigliezza! Sarebbe stato troppo! Avrà annuito con ferma convinzione alla risposta: sì è più intelligente!

UAAR RADIO BARI- satira,razionalismo , superstizioni , paradossi religiosi , laicità , attualità e culture del mondo .

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, etica-bioetica, laicità, uaar, video e foto with tags , , , , , , , , , , , , on 18/06/2012 by rosalbas

Gli SVITATEI 22 – Pecore Nere ( clicca, ascolta e muori dalle risate, ma soprattutto…RIFLETTI!)

        

                da                UAAR RADIO BARI
Uaar Radio Bari , la radio della laicità e del divertimento.
Parliamo di : razionalismo , superstizioni , paradossi religiosi , laicità , attualità e culture del mondo .
 Tutto in chiave satirica e divertente!
 I Nostri show: 1- GLI SVITATEI , con : Dino ( autore e speaker) ,Michele (speaker) , Edoardo (regia) , Azrath ( musica , effetti sonori)
 2-DIABOLUS in Musica , con : Francesco La Tegola&C. (autore e speaker) , Edoardo (regia)
 3- ALLA FACCIA DI DARWIN: show satirico e di attualità su involuzione e mostri dell’evoluzione. Con: Till ( autore e speaker)  , Dino ( autore e speaker)  , Michele (speaker) . Edoardo (regia)

Preti: dispensatori di terrore mascherato di…”bontà”.

Posted in cattolicesimo, religione e potere, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , on 01/04/2010 by rosalbas

ASCOLTATE QUESTE PAROLE!!!!!!!!!

SECOLI DI INDOTTRINAMENTO RELIGIOSO

Posted in ateismo, cattolicesimo, laicità, politica, religione e potere, storia, uaar, vaticano with tags , , , , , , , , , , , , , on 11/11/2009 by rosalbas

TheHand Comics

ORA ALTERNATIVA( NEGATA) ALL’IRC.INIZIATIVE GIURIDICHE

Posted in diritti civili, laicità, politica, religione e potere, scuola, uaar, vaticano with tags , , , , , , , , , , , , , on 18/10/2009 by rosalbas

ORA ALTERNATIVA, PRATICAMENTE MORTA…

Nel video l’Avv. Mario di Carlo

“E’ evidente che siamo di fronte a una strategia ben precisa: la ri-clericalizzazione della scuola pubblica. Per questo motivo l’UAAR informa  ufficialmente tutti i genitori che per i propri figli intendono avvalersi di  un insegnamento alternativo, e se lo sono visti rifiutare dal proprio istituto per mancanza di risorse, che intende tutelare in sede giuridica il loro diritto costituzionale alla libertà di coscienza e di espressione. Per
aumentare le possibilità di buon esito dell’iniziativa legale saranno privilegiate quelle realtà che coinvolgono una pluralità di soggetti, tra i quali cittadini iscritti all’associazione. Chi fosse interessato può scrivere a segretario@uaar.it, e/o a soslaicita@uaar.it.”

CONTINUA A LEGGERE SU UAAR

ReligioneNoGrazieAdesivoUAAR

Ora di religione cattolica ” obbligatoria” e dissonanza contestuale nella Scuola Statale

Posted in ateismo, diritti civili, laicità, politica, religione e potere, scuola, uaar, vaticano with tags , , , , , , , , on 24/09/2009 by rosalbas

Ora di religione “obbligata” e ora alternativa negata

Un esempio di mia  risposta lettera ad una delle centinaia di lettere che mi sono pervenute da genitori stanchi e arrabbiati di essere discriminati, insieme ai loro figli!

Gentile signora,
la situazione è veramente assurda. La legge parla chiaro ed è anche una legge concordataria.
Non si possono parcheggiare i ragazzi in altre classi e tanto meno renderli “auditori”! Se è possibile può scegliere anche le altre possibilità, ma se lei, in qualità di genitore ( a diritto uguale agli altri genitori) DEVE far rispettare la propria scelta. So che questo può creare dei problemi alla scuola, ma  non dimentichiamo che questa situazione è conseguenza di una legge scellerata e clericale che taglia i fondi alla scuola pubblica e NON a quella privata. Stare in silenzio non fa che avallare un comportamento discriminatorio.
Parli subito  e in modo deciso con la dirigente e magari le prospetti l’eventualità di una  diffida (preparata dal nostro consulente legale) di cui allego il modello.
Le consiglio di stampare tutta la normativa che trova nel sito, per avere sottomano gli articoli, che spesso neanche loro conoscono bene…
http://www.uaar.it/uaar/campagne/progetto-ora-alternativa/ora-alt-vademecum.html
http://www.uaar.it/uaar/campagne/progetto-ora-alternativa/ora-alt-normativa.html
Mi rendo conto che se nessun genitore si espone…non se ne verrà mai a capo!
Noi consigliamo di non demordere  e non le faremo mancare il nostro supporto.
In attesa di suoi riscontri la saluto cordialmente

Ins Rosalba Sgroia
resp Progetto ora alternativa

Battere il ferro finché è caldo

Posted in ateismo, diritti civili, etica-bioetica, laicità, politica, religione e potere, riflessioni, scuola with tags , , , , , , , on 17/09/2009 by rosalbas

Desidero riproporre questo articolo, in versione leggermente ridotta e aggiornata dell’articolo pubblicato su L’ATEO n 2/2004 (31), perché ritengo che non sia mai abbastanza ribadire l’importanza di un insegnamento ad ampio raggio, utile per prevenire pregiudizi e ingiustizie. E di questi tempi, ne abbiamo bisogno. I politici asserviti al potere vaticano considerano i crocefissi come simboli “ laici” della nostra cultura; i presepi vengono imposti nelle scuole; i dirigenti scolastici invitano i docenti, tramite circolari interne, a segnalare alle famiglie attività parrocchiali; gli studenti che vorrebbero fare altro rispetto all’ora di religione cattolica continuano ad essere ignorati o discriminati…

Lo ripropongo anche per sottolineare che l’etica non è solo appannaggio delle religioni, anzi…

pericolo_catechismoBATTERE IL FERRO FINCHE’ E’ CALDO

Libere riflessioni sull’indottrinamento dogmatico nell’età infantile di Rosalba Sgroia

“Maestra, esiste l’inferno? Lo sai che la notte me lo sogno? Poi mi sveglio e ho paura …”

“Tu dici che chiunque può sbagliare; non è vero, Dio non sbaglia mai”

“Ma se Dio è onnipotente perché non fa smettere le cose cattive?”

“È vero che sotto terra c’è il diavolo?”

“Se la teoria dell’evoluzione dice che l’uomo deriva dalla scimmia, allora non siamo tutti figli di Adamo ed Eva!”

Molte domande, tanti quesiti angosciosi che affollano la mente degli alunni che ho incontrato durante la mia carriera scolastica. Domande a cui non do risposte certe e univoche.

Parto allora dalla mia esperienza concreta per riflettere su alcune delicate problematiche che riguardano la formazione della personalità di un individuo, a partire dall’età infantile. Il mio non vuol essere un discorso accademico e specialistico, bensì un’espressione di una personale opinione, sicuramente sommaria, circa i condizionamenti dogmatici che possono permeare la vita di un bambino. Continua a leggere

Ecco perché non sono credente. Mia recensione del libro di G.Marchi

Posted in ateismo, cattolicesimo, Cristianesimo, laicità, libri, mie recensioni, religione e potere with tags , , , , , , , on 17/09/2009 by rosalbas

GIANCARLO MARCHI,Ecco perché non sono credente” Il pulcino è cresciuto. Edizioni Il Fiorino 2005 Modena, ISBN 88-7549-085-6 e-mail edizioni.ilfiorino@virgilio.it , pag. 125, euro 9.00

Esporre le proprie ragioni del perché non si aderisce ad una fede, ad una confessione religiosa e non temere eventuali reazioni intimidatorie, fa onore all’autore di questo libro e a tutti coloro che, come lui, esprimono il proprio punto di vista a riguardo. Giancarlo Marchi, lungi dal voler produrre un trattato anticattolico, ha raccontato fatti accaduti vissuti in prima persona e ha esposto “alcune realtà e notizie non certo di prima mano, ma già sapute e risapute da chi le ha volute o le vuole sapere”.

Vivere sulla propria pelle la rigidità dei precetti cattolici impartiti in un collegio salesiano, verso la fine degli anni ’30, ricucire gli strappi laceranti di un’educazione ferrea e coercitiva e poi “denunciare” il proprio sconcerto e dolore, non è impresa facile per nessuno, ma è ancora più difficile farlo in modo lucido, profondamente umano e soprattutto con la dignità di chi non si arrende all’ignavia, all’inerzia mentale, al silenzio.

L’autore, nella prima parte del libro- presentato con la copertina tratta dal n.2/2004 de l’Ateo, dedicato all’Indottrinamento infantile- ci mostra l’insofferenza e la pena vissute quando era uno studente del collegio S.Giuseppe di Modena. Ci racconta, in modo semplice e incisivo, il suo Continua a leggere