Archivio per porta pia

LIBERI DI NON CREDERE (????? ma davvero????)

Posted in ateismo, cattolicesimo, laicità, politica, religione e potere, storia, uaar, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , , on 24/09/2010 by rosalbas

LA “RESA” DI PORTA PIA. IL RITORNO DEL PAPA RE

Posted in ateismo, cattolicesimo, laicità, politica, religione e potere, storia, uaar, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , , on 21/09/2010 by rosalbas

20 settembre 1870: Breccia di Porta Pia.

Annessione di Roma al Regno d’Italia e fine dello Stato Pontificio


20 Settembre 2010:

Porta Pia, card. Bertone la fa da padrone :

“Vasta collaborazione tra Stato e Chiesa”

“La commemorazione per i 140 anni della breccia di Porta Pia a Roma, evento che ha permesso la fine del potere temporale dei papi, è stata caratterizzata dalla presenza da protagonista del card. Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano. Arrivato in mattinata al monumento di Porta Pia, è stato raggiunto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.”  Continua a leggere

MA CI RENDIAMO CONTO?

SE NON E’ TEOCRAZIA QUESTA!!!!

Porta Pia: parla solo il Vaticano e gli atei vengono

bloccati dalla Digos.

Trattenuti dalla Digos, schedati e allontanati. La delegazione Uaar che stamani si è presentata alle celebrazioni per la breccia di Porta Pia è stata bloccata dalla Digos, che ha requisito i documenti di tutti e li ha restituiti solo alla fine della manifestazione. «Avevamo solo le nostre bandiere – racconta Raffaele Càrcano, segretario nazionale della Uaar – su cui è scritto soltanto il nostro nome, non avevamo cartelloni né avevamo intenzione di gridare mezzo slogan».

Continua a leggere

IL BLITZ DEI RADICALI: “ VATICANO E

PARTITOCRAZIA, SERVE UNA NUOVA PORTA PIA”

MEETING UAAR E COMMEMORAZIONE CADUTI PORTA PIA

Posted in ateismo, cattolicesimo, diritti civili, etica-bioetica, filosofia, laicità, politica, religione e potere, storia, uaar, vaticano, video e foto with tags , , , , , , , , , , on 20/09/2009 by rosalbas

Si è svolto ieri “Liberi di non credere“, primo meeting nazionale per un paese laico e civile. Hanno partecipato all’iniziativa circa 500 persone ( ahimé troppo poche nonostante l’emergenza laicità!), alle quali vanno i  ringraziamenti dell’Uaar. Purtroppo, ritengo che gli italiani siano ancora ben lontani dal capire che nel loro Paese la questione della piena parità dei non credenti è un fatto di diritti per tutti, di lotta alla discriminazione e non un fatto personale.

Era previsto, alla fine degli interventi di tutti i relatori (tra cui soci attivi e Grillini, Flamigni, Pocar, Balbo , Sergio Rovasio,  Odifreddi e Hack in video) , vedi programma, anche un concerto musicale con vari artisti, tra cui Paolo Ferrarini e I Ratti della Sabina, ma il comitato di Coordinamento dell’UAAR, in considerazione degli eventi accaduti in Afghanistan, ha deciso di annullare il concerto. Un grazie sentito a Francesco Paoletti, coord. del Circolo di Roma per aver, insieme ad altri soci attivi e presenti, organizzato gli eventi musicali e l’apparato logistico della manifestazione.

Il meeting, in ogni caso, si può dire  riuscito, nonostante il SILENZIO, pressocché TOTALE dei media ha avuto anche un seguito oggi, 20 settembre 2009, a Porta Pia, per commemorare i caduti della Breccia, morti il xx settembre  1870 per l’Unità d’Italia e per liberare gli italiani dal giogo e dal potere dello Stato Pontificio.

NESSUN POLITICO DELLE ISTITUZIONI presente, per via delle vicende dell’Afghanistan. Neanche la fanfara dai Bersaglieri, che, però, a detta di uno di loro, non poteva esserci perché avrebbero suonato per far festa; non si spiega l’assenza dei politici, neanche UN rappresentante , per ricordare un evento luttuoso così importante per la nostra Italia Unita. Ritengo che molti di loro si siano sentiti sollevati dal “dover” rinunciare…Vi invito a ricordare cosa è accaduto l’anno scorso : XX settembre sottratto alla Storia.

Vi invito, altresì a leggere questo articolo di Cecilia Calamani sulle ragioni profonde di quest’assenza istituzionale.

Oggi erano presenti esclusivamente le associazioni laiche e hanno deposto le consuete corone.

AGGIORNAMENTO. L’amico Paolo Ferrarini racconta cosa è successo dopo : “Molto esaltante anche la contromanifestazione papalina organizzata dai simpaticoni vociferanti di Militia Christi che dopo aver deposto una evangelica corona recante il testo “Aborto, gay-pride, eutanasia, ecco l’Italia di Porta Pia”, tra contestazioni e interventi delle forze dell’ordine se ne sono andati urlando che se tale corona fosse sparita, lo stesso sarebbe successo alle altre!”

Ecco alcuni video e foto delle due giornate:

Rosalba 19 settembre 2009